Stop Child Marriage in Senato

In occasione della Giornata Mondiale dei Diritti Umani, il 10 dicembre 2021, sono stati presentati in
Senato i risultati di Stop Child Marriage, un’indagine sui matrimoni minorili in Italia commissionata da The Circle Italia e realizzata da No Peace Without Justice. Ne hanno parlato Emma Bonino e Giulia
Schiavoni (No Peace Without Justice), la nostra presidente Adelaide Corbetta Elena Bonetti, Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia. La Presidente del Senato Maria Elisabetta Alberti Casellati ha
partecipato con un messaggio.

Leggi l’indagine: qui l’abstract, qui l’infografica, qui il rapporto completo

Questo prezioso lavoro dedicato ai matrimoni infantili consente di accendere i riflettori su un fenomeno
grave e preoccupante che ancora caratterizza, in dimensioni quantitative significative, paesi e società di
tutto il mondo e che purtroppo è presente anche in Italia e colpisce soprattutto le donne.
Le Istituzioni tutte sono chiamate a un’ulteriore e più incisiva assunzione di responsabilità perché, accanto alle misure legislative già adottate, possano essere favorite tutte quelle forme di educazione e formazione
che permettano di superare stereotipi, pregiudizi e norme sociali arcaiche.
Maria Elisabetta Alberti Casellati, Presidente del Senato
 
Confermiamo il nostro impegno a livello nazionale e internazionale, perché questo tema tocca le nostre
coscienze, ci impone un’assunzione di responsabilità che non può farci voltare lo sguardo dall’altra parte.
Dobbiamo superare quel tabù sociale che ritiene i matrimoni forzati un fenomeno obsoleto: perché al
contrario sono ancora ben presenti, anche in Italia. Dobbiamo quindi farci carico di un impegno per
eradicare questo fenomeno, in tutti i contesti internazionali, attraverso il dialogo, la mediazione culturale, le indagini sociali, il potenziamento del numero antiviolenza e stalking 1522 per ampliarne la sfera di
gestione delle forme di violenza sulle donne, favorendo l’accesso all’istruzione di tutte le bambine e le
ragazze per poter diventare finanziariamente indipendenti e lavorativamente competitive.
Elena Bonetti, Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia

Confermiamo il nostro impegno a livello nazionale e internazionale, perché questo tema tocca le nostre coscienze, ci impone un’assunzione di responsabilità che non può farci voltare lo sguardo dall’altra parte. Dobbiamo superare quel tabù sociale che ritiene i matrimoni forzati un fenomeno obsoleto: perché al contrario sono ancora ben presenti, anche in Italia. Dobbiamo quindi farci carico di un impegno per eradicare questo fenomeno, in tutti i contesti internazionali, attraverso il dialogo, la mediazione culturale, le indagini sociali, il potenziamento del numero antiviolenza e stalking 1522 per ampliarne la sfera di gestione delle forme di violenza sulle donne, favorendo l’accesso all’istruzione di tutte le bambine e le ragazze per poter diventare finanziariamente indipendenti e lavorativamente competitive.
Elena Bonetti, Ministro per le Pari Opportunità e la Famiglia

I matrimoni giovanili e forzati sono in realtà un’autorizzazione allo stupro, se non si vuole edulcorare la
realtà. Le donne sono sempre considerate di altri, per questo dobbiamo ribadire ancora che “io sono mia”,
slogan che rimane sempre attuale nonostante risalga a più di quarant’anni fa.
Emma Bonino, Senatrice della Repubblica  

“Cosa vuoi fare da grande?” è una domanda che a una sposa bambina non puoi fare. Perché una psosa
bambina non ha un futuro libero. Per questo The Circle si è impegnato, per poter fare questa semplice
domanda a tutte le bambine ma soprattutto per dare a tutte loro l’opportunità di poter rispondere, di poter esaudire i propri desideri. Per combattere un nemico bisogna conoscerlo, per questo siamo orgogliose di
presentare la ricerca che abbiamo commissionato a No Peace Without Justice, grazie a una grande raccolta fondi realizzata nel 2020. Conoscere i dati, i confini dei matrimoni infantili In Italia, paese dove esistono,
ignifica ora combatterli insieme.
Adelaide Corbetta, Presidente The Circle Italia Onlus

Ci auguriamo che questa indagine con le sue raccomandazioni possa servire come integrazione per
‘attivismo e il lavoro già in corso da parte delle organizzazioni della società civile italiana e di alcune
università e ricercatrici indipendenti. Speriamo inoltre che questo lavoro possa contribuire a iniziative da
parte dello stato perché il matrimonio minorile venga reso più visibile e conosciuto e perché vengano
implementate iniziative che contribuiscano alla prevenzione, alla risposta e all’assistenza alle vittime.
Giulia Schiavoni, Programma Genere e Diritti Umani, NPSG


Il progetto Stop Child Marriage è stato possibile grazie alla raccolta fondi realizzata nel 2020 e alla
generosità di tanti donatori. Insieme siamo più forti, grazie a tutti e grazie a:
5.20, 1701 Franciacorta, Abbonamento Musei, Accademia Carrara, Adicorbetta, Adriana Albertini, Alberta Ferretti, Alessandra Rigoni, Alessi, Algranti Lab,  Alpi, Antonia Jannone, Arance da gustare, Augustinus Bader, B&BItalia, Bakel, Bersi Serlini, Borgo La Gallinaccia, Buccellati, Bulgari, Carmina Campus, Casadei, Claudia Orciani, Comfort zone, Costantino D’Orazio, D.A.T.E. sneakers, Dart – Chiostro del Bramante, Davines, Delfina Delettrez Fendi, DisegnAdi, DJECO, Dolcistella, Drusilla Foer, Edoardo Camurri, Ermenegildo Zegna, Errani Studio, Fabriano Boutique, Fendi, Ferrucci Yoga, Fiore Urbano, Flapper, Foris l’origine delle idee, Fornasetti, Frag, Frais Monde, Frigerio, Furlani, Gallerie Nazionali Barberini Corsini, Gebrüder Thonet Vienna, Gervasoni, Gianni Chiarini, Glimmed, Gucci, Ilaire, Jaime Poplete, Kartell, L’Albereta Relais & Chateaux, L’Andana – Tenuta La Badiola, LabSolue Perfume, Lav.it, Leandro Emede, Lema, Linificio Canapificio Nazionale, LisolaStore, Living Divani, Lucano, Madame Miranda, Mantero 1902, Marèja, Marie Claire, MOI Margherita Gualco, Mariavittoria Giusti, Marsotto, Meo Fusciuni, Michele Chiocciolini, Mishy Gregori, Missoni, MORE, Musei del Bargello, Museo Marino Marini, Nenah, Neri Torrigiani, Nicolò Cerioni Stylist, Nicolas Ballario, Nunù lo’ showroom, Olimpia Rospigliosi PR, Oluce, Oséree, Paolo Pecora, Paraggi, Parco Sushi Sashimi, Patrizia Franzolin, Podernuovo a Palazzone, Pomellato, Porro, Re-enchanting, Renata Duretti Coaching, Ricagno, Rossana Tripodi, Rota & Jorfida, Salvatore Bongiorno Photography, Sara Melotti Photography, SeeMe, Seletti, Skira, So Yoga, Solferino, Still Milano, The Bespoke Dude Eyeware, Themoirè, Tiffany & Co. Italia, Tod’s, Tommaso Sacchi, Touring Club Italiano, Triumph, Valtellini, Veschetti Gioielli, Villa d’Este, Vision of Super, Vito Nesta, Vivetta, ZEPstudio, Zerobarracento.